. Descrizione dei funghi mangerecci più comuni dell'Italia e de' velenosi che possono co' medesimi confondersi. Fungi; Mushrooms. 346 AGGIUNTA A compimento di questo lavoro aggiugnerò qui in via d'ap- pendice la succinta descrizione di alcuni altri agarici poco o nulla conosciuti dai Botanici, parte innocui, parte assolutamente vele- nosi o sospetti, riservandomi in altro scritto, che servirà come di supplimento a tutta l'opera, a dare di essi, come di altre specie di questa famiglia, una più estesa nozione. AGARICUS {AMANITA) EGHINOGEPHALUS Nob. Jllbidus. Pileus convexo-explanatus, nitidus

- Image ID: PFAM33
Central Historic Books / Alamy Stock Photo
Image ID: PFAM33
. Descrizione dei funghi mangerecci più comuni dell'Italia e de' velenosi che possono co' medesimi confondersi. Fungi; Mushrooms. 346 AGGIUNTA A compimento di questo lavoro aggiugnerò qui in via d'ap- pendice la succinta descrizione di alcuni altri agarici poco o nulla conosciuti dai Botanici, parte innocui, parte assolutamente vele- nosi o sospetti, riservandomi in altro scritto, che servirà come di supplimento a tutta l'opera, a dare di essi, come di altre specie di questa famiglia, una più estesa nozione. AGARICUS {AMANITA) EGHINOGEPHALUS Nob. Jllbidus. Pileus convexo-explanatus, nitidus, margine laevis, velo, in verrncas pyramìdales acutas soluto, vestitus. Lamellae ventri- cosae, ex albido-virescentes; lamellulae postico dentalo-lacerae. Sti- pes solidus, balboso-tuberosus , anulo ampio, haud fatiscenti, in- structus. Voha fugax. Hypophylhtm tricuspidatum. Paul.^ Cbarap. 2, pag. 35g, tab. 163 , fig. 3. Descrizione. L'agarico echinocefalo, appartenente alla sezione Amanita, rassomiglia di molto nell'abito e nel colore all'agarico strobiliforme. Perfettamente sviluppato, ha desso il cappello pia- no-convesso, liscio nei margini, tutto coperto di piccole verru- che piramidali, acute, formate dai rimasugli del velo che lo copriva in gioventù. Le lamelle panciute, piuttosto crasse, di color bianco-pallido vergente al verdognolo, e le lamellette po- steriormente dentato-I acere. Il gambo grosso, sodo, pieno, fibroso, gradatamente ingrossato verso la base, ove termina con un bulbo più o meno sensibile, appuntato ed immerso alquanto nel terre- no , squamuloso su tutta la superficie sottoposta all' anello , il quale è fibroso-membranaceo , frangiato-lacero , persistente. La carne tanto del cappello che del gambo è piuttosto abbondante, ma acquosa, e di color bianco-azzurrognolo. Questo fungo nel suo sviluppo si avvicina di molto all'agarico aspro. Trovasi ordinariamente nelle selve di pioppi e lungo le rive dei fiumi in compagnia dello Strobilif

Search stock photos by tags